PRIMARK CARES

A statement from Paul Marchant, Primark CEO, on the company’s decision to place no new orders with suppliers:

23 March 2020

The current situation has been so fast moving. We could not have foreseen that over the course of 12 days, our stores in every country in which we operate have had to close. We have therefore been left with no option but to take this action. We have large quantities of existing stock in our stores, our depots and in transit, that is paid for and if we do not take this action now we will be taking delivery of stock that we simply cannot sell. This is unprecedented action for unprecedented and frankly unimaginable times.

This is profoundly upsetting for me personally and for all of the team at Primark. We have worked alongside so many of our suppliers for many years and value our relationships enormously. We recognise and are deeply saddened that this will clearly have an effect throughout our entire supply chain. We are in close and regular contact with our suppliers and very much hope that our normal trading relationships can resume as soon as possible. In the meantime, we are urging, in the strongest possible terms, governments in the countries from which we source our products, to take action in support of their local businesses and workers, in the same way that the UK and many European governments are doing.

alt=

Pianeta

Il ciclo di vita di un prodotto di Primark comporta diverse fasi, ciascuna delle quali può influire sul nostro pianeta. L’azienda compie ogni sforzo possibile per ridurre al minimo questo impatto: dal cotone utilizzato per le t-shirt, ai coloranti impiegati negli stabilimenti o al modo con cui i prodotti vengono trasportati e venduti nei negozi. Scoprite le fasi a cui ci atteniamo per limitare la nostra impronta ambientale.

Leggi di più
alt=

Definizione di standard elevati

Ogni stabilimento che realizza prodotti per Primark, prima di ricevere un nostro ordine, deve impegnarsi a soddisfare standard riconosciuti a livello internazionale. Noi non possediamo stabilimenti e siamo estremamente selettivi sui fornitori con cui collaboriamo. Dopo l’inserimento nel nostro elenco degli stabilimenti approvati, è responsabilità del Team del commercio etico e della sostenibilità ambientale, che conta oltre 100 esperti dislocati in Paesi chiave per l’approvvigionamento, monitorare la conformità. In questa sezione troverete informazioni sul Codice di Condotta Primark, sui programmi e sulle prassi in vigore, che mirano ad imprimere un impatto positivo sulle norme vigenti nel settore degli indumenti e dei tessuti, e sulla nostra dichiarazione annuale sulla Legge contro la schiavitù moderna (Modern Slavery Act).

Leggi di più
alt=

Vedi la mappa globale delle filliere

Primark non possiede fabbriche, quindi selezioniamo con attenzione i fornitori con cui lavoriamo. Tutti gli stabilimenti che realizzano i prodotti per Primark si impegnano a rispettare gli standard riconosciuti a livello internazionale, prima di ricevere il primo ordine e per tutto il tempo in cui lavorano con noi.

Vedi Mappa

NOTIZIA

PRIMARK ANNUNCIA UNA CRESCITA DI CINQUE VOLTE TANTO DEL SUO SUSTAINABLE COTTON PROGRAMME

Primark ha annunciato oggi una significativa espansione del suo Sustainable Cotton Programme, con piani per formare oltre 160.000 coltivatori di cotone indipendenti in metodi di agricoltura sostenibile in tre dei suoi principali paesi di approvvigionamento entro la fine del 2022. La mossa aumenta il numero di agricoltori iscritti al programma a più di cinque volte la dimensione attuale. L'espansione segna una parte importante dell'impegno costante di Primark per ridurre al minimo il suo impatto sull'ambiente e portare ai clienti un cotone di provenienza più sostenibile a prezzi convenienti.

MAGGIORI INFORMAZIONI