Author avatar

Lauren

EDITOR STYLE

Aprile

15/2016

CONDIVIDI

Anna Whitehouse and her daughter

Un giorno con Anna Whitehouse

Ah, le gioie dell'essere genitore! Nonostante le grida assordanti e i pezzi di banana tra i capelli, continui a essere pazzamente innamorato di quell'esserino che stringi tra le braccia. Navigando in Internet, la rete pullula di mamme e papà sempre pronti a raccontare storie e a dispensare consigli. E noi non potevamo di certo lasciarci sfuggire l'occasione di incontrare uno di loro! 


Anna Whitehouse, creatrice di Mother Pukka ("for people who happen to be parents"), è proprio quello di cui il mondo delle mamme blogger ha bisogno. È alla moda e intrepida: si occupa di tutto, dalle ultime tendenze fashion per mamme e bambini, alla vita genitoriale dei tempi moderni, senza tralasciare lacrime e sorrisi. L'abbiamo incontrata per parlare di blog e genitorialità.

Anna Whitehouse e sua figlia

A cosa ti sei ispirata per creare Mother Pukka? 

"Fare i genitori è divertente. È dura, sì, ma anche così pazzesco che volevo semplicemente riderci un po' su. Ho preferito confrontarmi con gli altri genitori anziché pensare a questa terribile esperienza che mi avrebbe lasciato un seno paragonabile alle orecchie di un cocker e un incessante tic all'occhio".


I tuoi post su Instagram sono sempre così colorati, riflettono la tua personalità? 

"Non mi definirei una persona propriamente solare. Ma è vero che mi piacciono i colori: servono a tirarmi un po' su e tutti ne abbiamo bisogno ogni tanto, anche chi ha il pieno controllo della propria vita". 


Come fai a destreggiarti tra il mestiere di mamma e di blogger? 

"Premo tasti a caso e spero che vada tutto per il meglio mentre cerco di fare la mamma alla meno peggio: è capitato che Mae cadesse mentre ero intenta a rispondere a e-mail apparentemente importanti. Non c'è nessuna formula magica, ma è divertente: le risate superano di gran lunga i pianti, quindi va bene così!"


Descrivici una tua giornata tipo. 

"Giochi, cereali, discussioni con Mae sul cucchiaio da usare. "Voglio il cucchiaio blu... NO, non quel cucchiaio blu". E poi tra un'e-mail da leggere e una riunione di lavoro cerco di mantenere in vita un piccolo essere umano a Londra, una delle città più pazze del mondo".

mother pukka
Anna Whitehouse con sua figlia

Quali sono i miti della moda sull'essere mamma? 

"Che il tuo stile svanisce. Dopo circa sei mesi in cui hai indossato gli stessi pantaloni da ginnastica del 1996, ti si apre un mondo davanti. Ma rimani sempre la stessa, quindi se sei un po' come me, continueranno a piacerti le cose luccicanti".


La tua idea di stile è cambiata da quando hai avuto tua figlia Mae? 

"Amo molto le scarpe da ginnastica adesso. Ho una montagna di scarpe da ginnastica che hanno soppiantato i tacchi, ma il resto non è cambiato. Va bene qualsiasi cosa che non sia nella lavatrice ma comunque chic, con un tocco sporty e qualche accessorio VISTOSO".


Il tuo stile influisce sul modo in cui vesti tua figlia? O lei è già una piccola stylist? 

"Vesto Mae esattamente come voglio vestirmi io. A parte qualche rara occasione in cui indossa tutine da dinosauro o con i mostri".


Quali tendenze seguirai nel vestire tua figlia quest'estate? 

"Colori appariscenti, gonne metallizzate e qualsiasi cosa che, come direbbe mia madre, abbia un certo brio". 


E quali tendenze seguirai tu? 

"Qualsiasi cosa con un po' di brio! Soprattutto tutto ciò che è spagnoleggiante: amo le maniche vaporose".

Anna Whitehouse

Qual è il consiglio migliore che hai mai ricevuto sul mestiere di mamma? 

"Le cose cambiano ogni giorno: lascia che accadano e arriveranno i momenti positivi. È inutile cercare di tenere tutto sotto controllo, meglio lasciarsi trasportare dalla corrente".


E qual è il consiglio migliore che ti senti di dare alle neo mamme? 

"Fai a modo tuo e fatti una risata tra una follia e l'altra. Se non ci riesci, chiedi a una persona di fiducia di badare i tuoi figli e guardati un po' di Netflix per ridare una sistemata al tuo essere mamma".


Secondo te c'è una celebrità mamma per eccellenza? Se sì, chi e perché? 

"Morirebbe dalla vergogna se la definisco una celebrità (anche se qualche volta la riconoscono per strada) ma per me è Zoe de Pass di Dress Like a Mum. Veste divinamente ed è simpatica".


E infine, che consiglio daresti a un aspirante blogger? 

"Continua a premere dei tasti finché non trovi qualcosa che funzioni".


È stato davvero un piacere fare due chiacchiere con Anna in occasione dell'evento londinese #PrimarkMeets Mothers Meeting, per la presentazione della nostra nuova fantastica collezione di abbigliamento per bambini! Perché non dai anche tu un'occhiata ai look? Fai la tua scelta...


superman vest tops
21.03.16

Bambini

Batman v Superman

Piccoli eroi: saranno inarrestabili con la nuova collezione!

Primark Kidswear Trends
18.03.16

Bambini

Pasqua: Tendenze moda bimbi

Collezioni primaverili adorabili e di tendenza.

Author avatar

Lauren

EDITOR STYLE

Aprile

15/2016

CONDIVIDI

Anna Whitehouse and her daughter
  • Numero massimo di preferiti raggiunto, effettua l'accesso per aggiungerne ancora

Bello!

Hai aggiunto il primo articolo ai preferiti.
Puoi visualizzarli in qualsiasi momento facendo clic qui.

È il momento di aggiornarsi?

Primark.com supporta i browser più recenti, compresi Chrome, Firefox e Safari. Assicurati di aver scaricato la versione più recente per ottenere il meglio dal sito Primark.com