Scorri verso il basso

ESECUZIONE DI VERIFICHE E ISPEZIONI

Primark seleziona con cura i propri fornitori. Scegliamo e approviamo con cura ogni stabilimento prima di effettuare un ordine e richiediamo a chiunque realizzi prodotti per noi di impegnarsi a rispettare gli standard del nostro Codice di condotta, come condizione preliminare alla reciproca collaborazione. Abbiamo implementato procedure di verifica e ispezione appositamente per misurare ogni stabilimento rispetto a questi standard, riconosciuti a livello internazionale.

DIVENTARE FORNITORI APPROVATI

Prima che Primark effettui il primo ordine, un membro del Team del commercio etico e della sostenibilità ambientale fa visita allo stabilimento, per spiegare gli standard richiesti e svolgere un’ispezione formale delle condizioni attuali dell’ambiente di lavoro. Le ispezioni ci consentono di valutare la performance di una fabbrica rispetto al Codice di condotta. Nel caso di nuovi fornitori e dei loro stabilimenti, un’ispezione ci permette di controllare l’appropriatezza delle condizioni dell’ambiente di lavoro, prima di approvare l’utilizzo di uno stabilimento.

ESECUZIONE DI ISPEZIONI FORMALI

Dopo che uno stabilimento è stato verificato e approvato, viene ispezionato nuovamente almeno una volta all’anno. In totale, eseguiamo oltre 2.000 ispezioni ogni anno, presso fornitori potenziali e approvati. Le ispezioni rappresentano un costo per Primark, ma in questo modo l’azienda dispone di propri registri delle condizioni degli stabilimenti che la riforniscono.

Grazie alle ispezioni otteniamo un quadro estremamente dettagliato delle condizioni di lavoro nella fabbrica, con una copertura completa della forza lavoro - dai macchinisti al personale di vigilanza e a quello di cucina. Ci avvaliamo di diversi metodi per ottenere informazioni, tra cui valutazioni della sicurezza antincendio e dei macchinari, interviste con la direzione e con gli addetti a ruoli come quelli di gestione del personale, oltre a revisionare la documentazione. Le interviste confidenziali con i lavoratori rappresentanouna componente essenziale e obbligatoria. Offrono al personale l’opportunità di descriverci, in via riservata, com’è la vita lavorativa nello stabilimento e di segnalare eventuali problematiche.

Eseguiamo ispezioni con o senza preavviso, complete o parziali, oltre a centinaia di spot check a sorpresa all’anno, mirati a questioni specifiche.

Inoltre abbiamo introdotto un nuovo programma in Bangladesh e Pakistan per valutare l’integrità delle strutture. Dopo il disastro di Rana Plaza, in Bangladesh è stato siglato il documento Accord on Fire and Building Safety. Si tratta di un accordo al quale hanno aderito più di 200 marchi e rivenditori di abbigliamento, sindacati locali e internazionali e alcune ONG, che condividono l’obiettivo di migliorare le condizioni di lavoro nel settore tessile in Bangladesh. Tutti gli stabilimenti operativi in conto terzi per un’azienda che partecipa all’accordo devono essere soggetti a ispezioni indipendenti. Abbiamo infine richiesto a un ingegnere abilitato di supervisionare il programma di verifica della nostra integrità strutturale.

PRESENTAZIONE DI REPORT E MISURAZIONE DEI PROGRESSI

Dopo qualsiasi ispezione, Primark fornisce allo stabilimento un riepilogo, denominato Piano di azioni correttive. Il piano segnala qualsiasi non conformità con il Codice di condotta e definisce un programma di intervento pratico, concordato con il fornitore e vincolato a una tempistica, per la risoluzione delle problematiche rilevate. Il piano viene quindi approvato dallo stabilimento al termine dell’ispezione. I miglioramenti più comuni riguardano la presentazione di un maggior numero di prove attestanti le esercitazioni antincendio effettuate e l’assegnazione di individui formati nelle procedure di emergenza a ciascun kit di pronto soccorso.

Sappiamo che per molte persone il business con Primark è la principale fonte di sostentamento. Per questo preferiamo cooperare con i fornitori e le loro fabbriche, che così possono introdurre i cambiamenti necessari facendo riferimento ai risultati delle nostre ispezioni. Ma, se rileviamo criticità, non esitiamo a prendere provvedimenti tempestivi. Ad esempio, interrompiamo gli ordini finché non verifichiamo che le appropriate misure correttive sono state adottate. E, in casi estremi, interrompiamo la collaborazione una volta per tutte, se riteniamo che la nostra fiducia sia stata tradita o se un fornitore dimostra di non avere l’intenzione di migliorare.

Fate clic su Avanti per leggere ulteriori informazioni sull’operato del Team del commercio etico e della sostenibilità ambientale per aiutare i fornitori a migliorare e soddisfare i nostri standard.

COME FACCIAMO

Bello!

Hai aggiunto il primo articolo ai preferiti.
Puoi visualizzarli in qualsiasi momento facendo clic qui.

È il momento di aggiornarsi?

Primark.com supporta i browser più recenti, compresi Chrome, Firefox e Safari. Assicurati di aver scaricato la versione più recente per ottenere il meglio dal sito Primark.com