Scorri verso il basso

LE NOSTRE POLITICHE ETICHE

Il Team del commercio etico e della sostenibilità ambientale è responsabile di implementare il Codice di condotta di Primark e, inoltre, diversi programmi e politiche aggiuntivi. Fra questi, ricordiamo la conformità dell’azienda al Modern Slavery Act del Regno Unito, l’implementazione del nostro programma di sicurezza delle strutture e la collaborazione con altri esperti locali e globali, nonché altri marchi e rivenditori, a programmi progettati per attuare miglioramenti nel settore tessile.

La finalità del “Modern Slavery Act 2015” è combattere il traffico di esseri umani e la schiavitù moderna. Per le aziende, l’Atto impone a ogni organizzazione del Regno Unito con un fatturato superiore a 36 milioni di sterline di pubblicare una dichiarazione annuale che riporti le misure adottate durante l’anno finanziario per assicurarsi che nel proprio esercizio e nelle proprie catene di fornitura non si verifichino casi di schiavitù moderna o traffico di esseri umani.

La dichiarazione sulla schiavitù moderna di Primark Stores Limited per il 2015/2016 è disponibile per il download di seguito. Questo documento riguarda le politiche e le informazioni di Primark sulle modalità con cui l’azienda affronta i rischi, sia nella propria catena di fornitura che nelle operazioni. La dichiarazione verrà aggiornata ogni anno, in conformità alle linee guida del Modern Slavery Act 2015.

SCARICATE IL PDF - Dichiarazione sul Modern Slavery Act

Nel 2015 Primark ha sottoscritto il Cotton Pledge, impegnandosi a non utilizzare consapevolmente il cotone uzbeko per la produzione di articoli finché il governo dell’Uzbekistan non interromperà la pratica del lavoro coatto per bambini e adulti nel settore del cotone. Nel 2016 il Cotton Pledge è stato esteso al Turkmenistan. Tutti i fornitori sono tenuti a divulgare il paese di origine e il volume di tutte le fibre utilizzate nei nostri prodotti e, inoltre, abbiamo sviluppato un programma di Due Diligence per valutare e validare questi dati.

VISUALIZZA PLEDGE - Cotton Pledge in Uzbekistan e Turkmenistan

Quale società controllata di Associated British Food plc (ABF), Primark si attiene alla Politica anticorruzione e anticoncussione di ABF. ABF compie ogni sforzo per mantenere i più elevati standard etici e di conformità alle leggi in materia ovunque opera. La conformità alle leggi anticorruzione e anticoncussione è in prima linea in questo impegno.

La Politica anticorruzione e anticoncussione di Primark è disponibile per il download di seguito.

VISUALIZZATE LA POLITICA - Politica anticorruzione e anticoncussione

Quale società controllata di Associated British Food plc (ABF), Primark si attiene alla Politica di segnalazione di ABF, creata per proteggere le persone che denunciano questioni di pubblico interesse nell’intento di arrestare comportamenti negligenti e illeciti.

La Politica di segnalazione di Primark è disponibile per il download di seguito.

VISUALIZZATE LA POLITICA - Politica di segnalazione

Riteniamo che la collaborazione rappresenti il metodo più efficace per attuare miglioramenti nel settore tessile. Ci aiuta a guidare il cambiamento anche laddove non esercitiamo un’influenza diretta. Per questo abbiamo instaurato partnership con esperti locali e globali, nonché con altri marchi e rivenditori, riguardo a una varietà di programmi concepiti per migliorare la nostra catena di fornitura. Di seguito potete trovare esempi di accordi selezionati nei programmi ACT e Accord.

Bello!

Hai aggiunto il primo articolo ai preferiti.
Puoi visualizzarli in qualsiasi momento facendo clic qui.

È il momento di aggiornarsi?

Primark.com supporta i browser più recenti, compresi Chrome, Firefox e Safari. Assicurati di aver scaricato la versione più recente per ottenere il meglio dal sito Primark.com